Il ministero dell’Interno ha fatto definitivamente chiarezza sull’applicazione dell’ART. 94, comma 4-bis, del Codice della Strada e sull’Art. 247 del D.P.R. 495/1992, con la circolare Prot. N. 25018 dello scorso 29 ottobre 2015.
E’ stata fatta chiarezza sulle sanzioni che derivano dalla mancata annotazione presso l’Archivio nazionale dei veicoli nel caso di intestazione temporanea dei veicoli, ovvero quando non coincidono proprietario, come da libretto, e driver, il conducente.

Art. 94 e noleggio lungo termine

Gli obblighi di legge relativi all’ intestazione temporanea riguardano i veicoli immatricolati e consegnati a partire dalla data del 2 novembre 2015, concessi in locazione con la formula del noleggio.
Per quelli stipulati precedentemente a tale data, la sanzione scatta solo se non viene comunicato il rinnovo del contratto di locazione, scaduto dopo quella data.

 

E’ prevista, infatti, la necessità di comunicare alla Motorizzazione entro 30 giorni dalla consegna l’identità di colui che ha la disponibilità del veicolo in noleggio per periodi superiori a 30 giorni e la relativa durata del contratto. Eventuali modifiche contrattuali dovranno essere accuratamente comunicate all’Autorità competente.

 

Gli obblighi di comunicazione gravano sulla persona fisica o giuridica che dispone del veicolo, cioè il Cliente che ha sottoscritto il contratto di locazione.
In caso di mancato adempimento, il destinatario delle sanzioni è il Cliente (non il “Driver”).

 

Chi riguardano tali obblighi di annotazione?

Riguardano solo i veicoli leggeri utilizzati per conto proprio, restano esclusi i veicoli commerciali pesanti o che effettuano trasporto di persone o cose in conto terzi.

 

L’annotazione non viene riportata sulla carta di circolazione. In occasione della contestazione della sanzione gli agenti non possono e non devono procedere al ritiro dell carta in questione.

 

La circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 29 ottobre 2015 prevede che:

  •  Il Cliente può effettuare gli adempimenti in autonomia oppure ha la possibilità di delegarli al locatore (ovvero all’agenzia di noleggio a al broker fornitore) relativamente a tutto il parco e con un unico atto di delega.
  • È possibile subcomodare i veicoli comodati e il subcomodato (differentemente dal comodato) non dà luogo ad aggiornamento della Carta di circolazione.

 

Nel caso non sia stata fatta l’annotazione dei contratti di locazione senza conducente a lungo termine  entro, od oltre, 30 giorni  scatterà la sanzione da 705 a 3.526 euro.

 

Affidati alla tua azienda di noleggio auto a lungo termine per portare a termine tali pratiche burocratiche o, semplicemente, per avere ulteriori chiarimenti.

 

Per tutti i nostri contatti clicca qui.