Audi ha progettato un prototipo di vettura autoguidata, Audi RS7 Piloted Driving Concept, dotato di un sistema che le permette di muoversi letteralmente senza un pilota.

Tecnologia all’avanguardia

Nella parte anteriore della RS7 si trova un sensore ad ultrasuoni, una fotocamera, una telecamera a infrarossi e alcuni sensori radar. Questi sono gliAudi RS7 Piloted Driving Concept car strumenti utilizzati per sistemi come il cruise control adattivo, Lane Assist, assistenza al parcheggio e visione notturna. Sono state installate, inoltre, due telecamere supplementari 3D e uno speciale modulo GPS sul tetto.

 

Aggiungiamo ulteriore hardware specifico nella parte posteriore collegato a un software speciale e la Audi RS7 è più o meno pronta per andare in giro in totale autonomia. Cose immaginabili solo al cinema.

I Test a Barcellona

Lo scorso primo Novembre è stato testato da “addetti ai lavori” di Audi presso la pista automobilista di Castellolí a Barcellona.

 

Giro dopo giro di pista l’auto aumentava di velocità. Sul sedile del passeggero una persona, sul sedile del pilota…Nessuno! Le espressioni del passeggero sono un misto tra paura e incredulità, ma alla fine, diranno di aver fatto una delle esperienze più incredibili della vita. Facile da credere!

Per ora concept, in futuro….

Gli ingegneri tedeschi hanno progettato la concept car in modo che, prima della partenza, la macchina “conosca” la traiettoria genericamente, starà poi a lei attenersi e rispondere alle circostanze situazionali della pista. L’apprendimento di una nuova pista impiega circa 10 giri, dopo di che la RS7 può funzionare autonomamente per un numero illimitato di giri.

 

L’idea di Audi non è quella di portare in produzione la concept car, infatti le sfide da affrontare sono ancora molte. C’è ancora molto da lavorare per mandare autonomamente per la città una macchina dotata di una sola destinazione GPS. Il senso comune e l’opinione pubblica sono ancora scettiche nel prendere consapevolezza di automobili autonome. Sono da perfezionare le questioni legali come la responsabilità per danni, affidabilità del software, sicurezza e problemi di privacy.

 

Senza dubbio nei prossimi 10 o 20 anni le autovetture saranno dotate di software in grado di una notevole possibilità di guida automatizzata. Arriveremo ad avere vetture in grado di rispondere attivamente alle condizioni meteorologiche e ambientali. Saranno in grado di poter gestire le circostanze, esattamente come farebbe un vero pilota.

 

E’ ancora una concept car ma, come si evince dal video, è in grado di spingersi al limite dimostrando precisione millimetrica.

Foto Audi Ag